Roberto Paruzzo

Laureatosi con il massimo dei voti, lode e “menzione ad honorem” al Conservatorio “G. Verdi” di Milano, si perfeziona con Franco Gei (allievo di A. B. Michelangeli), Pier Narciso Masi e Kendall Taylor (Principal Royal College London). Vincitore di 17 premi in concorsi nazionali ed internazionali (tra i quali il I premio assoluto al 24° Concorso “Coppa Pianisti d’Italia” di Osimo, il I premio assoluto al 16° Concorso “Città di Albenga” ed ai concorsi di Genova, Mantova, Monza, Torre Pellice, Casale Monferrato, Como, Stresa e Venezia) inizia presto la sua attività solistica presentandosi nei principali teatri italiani ed esteri: Teatro La Fenice e Goldoni di Venezia, Bibiena di Mantova, Ponchielli di Cremona, Donizetti di Bergamo, Goldoni di Firenze, Sociale di Trento, Teatro Nuovo di Udine, Eden di Treviso, Toniolo di Mestre, Auditorium Haydn di Bolzano, Theater Volkhaus di Zurigo, National di Berna, Theater Basel, Teatro di Locarno, Hebbel-Theatre di Berlino, Teatro di Istanbul ed in importanti sale ad Amburgo, Londra, Parigi ed Hong-Kong. Dal 1995 viene regolarmente invitato dalle più prestigiose istituzioni concertistiche italiane quali La Società dei Concerti e Serate Musicali di Milano, Società dei Concerti di Cremona, Teatri S.p.A di Treviso, Amici della Musica di Mestre, Regio di Parma, Maggio Musicale Fiorentino, Accademia Filarmonica Romana, Associazione “A. Scarlatti” di Napoli, Festival Internazionale delle Nazioni di Città di Castello. Nel 2001 effettua una tournée con l’Orchestra “Haydn” di Bolzano e Trento eseguendo il Terzo Concerto di Beethoven sotto la direzione di Johannes Wildner; le principali testate giornalistiche italiane gli dedicano ampi spazi con critiche molto lusinghiere. Successivamente, accompagnato dall’Orchestra Sinfonica delle Fiandre diretta da David Angus, esegue il Concerto Kv 467 di Mozart al Concertgebow di Brugge, Teatro DeSingel di Anversa, Teatro Royal di Bruxelles etc, concludendo la tournée a Milano nella Sala Verdi del Conservatorio. Tra i suoi ultimi impegni spiccano i concerti al Teatro dell’Opera de Nice (Terzo Concerto di Beethoven diretto da Yuri Simonov), la tournée con l’Orchestra da Camera di Padova e del Veneto con il Primo Concerto di Liszt diretto da Zsolt Hamar (Auditorium “C. Pollini” di Padova, Teatro “Da Ponte” di Vittorio Veneto), le esecuzioni della Rhapsody in Blue con l’Orchestra Sinfonica del Teatro Donizetti di Bergamo diretta da Fabrizio Maria Carminati, i concerti con l’Orchestra Sinfonica di Udine condotta da Tiziano Severini e con I Virtuosi Italiani diretti da Corrado Rovaris e Federico Mondelci e le partecipazione ai festival internazionali di Usedom e Donauescingen in Germania. Ha registrato per la Rai, Rtsi, La7 e per le case discografiche Concerto ed Ambitus. Di recente publicazione ricordiamo i due CD per la rivista musicale Amadeus con i Solisti del Teatro alla Scala e le registrazioni alla NDR di Amburgo edite dall’etichetta discografica Ambitus. È docente di Pianoforte Principale presso il Conservatorio “Gesualdo da Venosa” di Potenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *