Orchestra da Camera Ferruccio Busoni

L’Orchestra da Camera “Ferruccio Busoni“, complesso storico fondato nel 1965 da Aldo Belli, è una delle prime orchestre da camera sorte in Italia nel dopoguerra e la più antica della regione Friuli Venezia Giulia. Nel 2008 è stata riconosciuta dalla Regione “organismo di interesse regionale”. L’Orchestra si è posta all’attenzione del pubblico e della critica suonando in Austria, Slovenia, Croazia, Germania, Svizzera, Tunisia e Italia, con solisti d’eccezione quali Salvatore Accardo, Ivry Gitlis, Domenico Nordio, Gianluca Littera, Michael Flaksman, Lucio Degani, Federico Agostini, Massimo Gon, Friedemann Eichhorn, Peter Bannister, Markus Placci, Priya Mitchell, Mauro Maur, Yvan Chiffoleau, Cristiano Rossi, Sandro De Palma, Dan Zhu, Niek De Groot, Mirel Iancovici, David Cohen, Daniel Rowland. Da sempre attenta alla diffusione della musica contemporanea, ha al suo attivo molte prime esecuzioni assolute di compositori quali: Nieder, Sofianopulo, Margola, Conti, Viozzi, Coral, Dott,Visnoviz, Bellini, Levi, Glass, alcune delle quali dedicate alla Busoni. Recensioni dei più illustri critici italiani sono apparse su importanti riviste: “… l’organismo straordinario che è l’Orchestra Busoni, diretta, a corpo unico, da Massimo Belli.” Amadeus – Alberto Cantù “Il direttore Massimo Belli si supera nella seconda parte riservata ai dintorni strumentali delle nostre glorie operistiche… Ma il valore dell’orchestra che Belli sta guidando con tanto impegno è emerso soprattutto nel Quartetto in mi minore di Verdi: esecuzione di forte rilievo formale nella omogenea qualità del suono.” Gianni Gori – Musica.

La Busoni è l’ideatrice e principale interprete delle Mattinate Musicali al Museo Revoltella di Trieste, rassegna di musica da camera che vanta ormai dodici anni di attività. L’ensemble ha inciso un CD per la casa discografica Velut Luna con Domenico Nordio, e numerosi con l’etichetta Rainbow, due dei quali contenente musiche di Franco Margola in prima registrazione mondiale. Ha registrato per la Radio e la Televisione italiana, per SKY Classic e per Canale 5.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *