Rachmaninoff - Shostakovich

Musica da camera

concerto_2093

Due capolavori cameristici per due elegie funebri. Il Trio elegiaco n. 2 di Rachmaninoff fu composto in seguito all’intensa emozione provocata dalla morte di Tchaikovsky, il compositore che fino ad allora ne aveva efficacemente supportato la carrieramusicale. Il Trio è dedicato dunque “alla memoria di un grande artista”, riprendendo così Rachmaninoff la dedica che a suavolta, dodici anni prima, Tchaikovsky aveva indirizzato al suo maestro appena scomparso, Nicolai Rubinstein, a cui avevadedicato il suo Trio in la minore op. 50. Il Trio n. 2 op. 67 di Shostakovich risale invece alla prima metà del 1944, e venne dedicato alla memoria dell’amico carissimo Ivan Sollertinskij, scomparso a quarantuno anni e improvvisamente, a causa di unattacco cardiaco. Per Shostakovich si trattò di una perdita molto dolorosa, che si riflette tutta nella drammaticità e nell’inquietudine che caratterizzano questa pagina al tempostesso elegiaca, funebre e grottesca.
Iconografia: Laura Zuccheri, Winter Beechwood, 2013, olio su tela, cm 150 x 200

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *