Roma, 1957

Michele Dall’Ongaro

Displomatosi al Conservatorio di Santa Cecilia (ove segue i corsi di  Composizione, Musica elettronica, Musica Corale e direzione di Coro, Teoria e tecnica del canto popolare), si perfeziona in seguito con Aldo Clementi e in direzione d’orchestra con Franco Ferarra, Lev Markitz e Jaques Bodmer.
Membro fondatore dell’ensemble: ‘Spettro Sonoro’, si dedica attivamente alla divulgazione della nuova musica (Cage, Stockhausen, Evangelisti, Clementi, Scelsi…) sia come interprete che come ideatore di programmi radiotelevisivi (Che musica è? del 1979; Ritratto di Barbara Giuranna, del 1996).
Come didatta, ha insegnato per più di vent’anni al Conservatorio Alfredo Casella di L’Aquila e Lorenzo Perosi di Campobasso, nonché presso la Scuola Popolare di Musica di Testaccio, a Roma, di cui è stato pure socio fondatore.
Le sue composizioni sono state eseguite un po’ in tutto i continenti e sono contenute in diverse incisioni discografiche.
Importante è anche la sua attività di studioso (con importanti saggi e pubblicazioni presso vari editori) e le sue collaborazioni con alcune grandi figure del nostro tempo come Luciano Berio, Vittorio Sermonti, Luca Ronconi, Ennio Morricone.
Di rilievo anche la sua carriera pubblica, ove ha rivestito, e riveste, vari incarichi istituzionali: dal Romaeuropa Festival alla Biennale di Venezia, sino alla direzione di Radio3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *