Marco Nodari sul Corriere della Sera

Leggi la recesione del giorno!
Il giornalista/scrittore Fabio Larovere scrive per il Corriere della Sera Brescia su “Chamber music Works” di Marco Nodari.

 

“LA REINVENZIONE DI NODARI, CLASSICA CON OCCHI NUOVI

Oltre le etichette. Rifiuta le classificazioni la musica di Marco Nodari, compositore bresciano che ha da poco pubblicato per Concerto Classics una selezione di lavori cameristici (Chamber Music Works il titolo). Nei sette brani incisi, la caratteristica comune più evidente è il superamento dei tradizionali steccati tra stili e linguaggi e un ritrovato piacere nell’esplorazione di storie e geografie sonore differenti. Per Nodari il passato non è più un peso cui sfuggire nè un modello cui conformarsi, ma un luogo da attraversare e riscoprire con gli occhi di oggi.

Nel Trio Mediterraneo per pianoforte, violino e violoncello, ad esempio, ritroviamo la forma-sonata, la passacaglia e il rondò, ma illuminati da una vena melodica colorata da armonie insolite, in Limen, per la stessa formazione, echi dei classici si confondono con accenti popolareschi, in Serenata notturna per trio d’archi un celebre tema mozartiano risulta progressivamente deformato, a volte nel segno dell’ironia, altre in quello dell’inquietudine. Nel gioco di libera re-invenzione della storia, è decisiva la tecnica del contrasto, della collisione feconda fra idee, motivi, stili. In Graffiti, per flauto e arpa, il confronto è soprattutto sul piano timbrico, in Ritratti per clarinetto, violino e pianoforte si sfidano ritmo e cantabilità, mentre nel conclusivo Double per violino e pianoforte il duello è tra i due strumenti, alla ricerca di una precaria supremazia. Ottimi tutti gli interpreti del disco.

Fabio Larovere”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *