Luciana Serra

Nata a Genova, ha debuttato con opere del '700.Ha cantato, dal 1980 in poi, in tutti i principali Teatri italiani: La Scala,  Comunale di Firenze, La Fenice di Venezia, San Carlo di Napoli, Opera di Roma, Regio di Torino, Carlo Felice di Genova, Verdi di Trieste, Comunale di Bologna, Massimo di Palermo, Regio di Parma, Rossini Opera Festival di Pesaro, Arena di Verona, Donizetti di Bergamo, riproponendo all'attenzione del pubblico e della critica il repertorio del soprano coloratura, e le riscoperte nel campo del Rossini e Donizetti serio e buffo.
Contemporaneamente è proseguita la sua carriera internazionale, dopo il debutto al Covent Garden di Londra, nei più importanti Teatri quali Staatsoper di Vienna e di Amburgo, Metropolitan di New York, Lyric Opera di Chicago,  San Francisco Opera, Municipal di Santiago del Chile, Gran Liceu di Barcellona, Opera Bastille di Parigi, Municipal di Losanna, Festival di Salisburgo, La Zarzuela di Madrid, Le Capitole di Toulouse, the Athens Concert Hall, nonchè a Montreal, Bilbao, Lisbona, Tokyo, Berlino con la Berliner Philharmonic Orchestra, sotto la guida, tra gli altri, di sir Georg Solti, Claudio Abbado, James Levine, Richard Bonynge, Georges Prètre.
Ha inciso “Flauto Magico” (Philips), “Les Contes d'Hoffmann” (Emi), “Falstaff” (Decca), “Il Viaggio a Reims” e “Don Giovanni” di Cazzaniga (Sony), “L'Occasione fa il ladro” e “La Scala di seta” (Ricordi), “Fra' Diavolo”, “L'Ajo nell'imbarazzo” e “Recital d'arie d'opera” (Fonit Cetra), “Don Pasquale”, “Il Barbiere di Siviglia”, “La Figlia del Reggimento”, “Gianni di Parigi” e “Le Siége de Corinthe” (Nuova Era), “Torquato Tasso”, “Il Furioso all'isola di Santo Domingo” e “Recital” (Bongiovanni) nonchè, in video tape, “La Scala di Seta”, “Les Contes d'Hoffmann” (The National Video Corporation Emi), “Die Zauberflote” (Deutsche Grammophon).
Recentemente, la maturazione vocale ed artistica l'ha portata ai debutti in  “Anna Bolena”, “Faust”, “I Lombardi alla I Crociata”, “Les Contes d'Hoffmann” (in tutti e quattro i ruoli femminili), “La Vedova allegra”, “Gianni Schicchi”, “Roméo et Juliette”, “Le Nozze di Figaro” (Contessa), “Idomeneo” (Elettra), “Falstaff” (Alice), mantenendo tuttavia immutato il repertorio in precedenza affrontato, come “Lucia di Lammermoor”, “Rigoletto”, “L'Elisir d'amore”, “La Fille du Regiment”, “I Puritani”, “Don Pasquale”, “Il Pipistrello”, “La Traviata”, “Turandot”.
Svolge un'intensa attività concertistica sia in Italia che all'estero.Born in Genoa, she made her debuts with operas of Belcanto and XIII century.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *