La Casa della Musica

Il nome “Casa della Musica” è nato spontaneamente; la chiamavamo già così prima di terminarla, perché era come se il luogo stesso ci suggerisse, quasi magicamente, il suo desiderio di accogliere i musicisti e i loro suoni.

Era un grande archivio – più di cento metri quadrati – pieno dei ricordi e dei documenti di Musicmedia dagli Anni Cinquanta del Novecento, e da trent’anni di quelli di Concerto Classics; lo “sorvegliava” simbolicamente un glorioso pianoforte verticale, su cui erano nati alcuni successi e arrangiamenti di canzoni per i Festival di Sanremo. E letteralmente una marea di dischi, spartiti e libri che invadevano tutto, gioiosamente.

Ispirati dal nostro stesso passato abbiamo iniziato ad immaginare dapprima una sala prove, che è stata insonorizzata e completata da una cabina di regia; qui i nostri artisti, ma anche i loro amici o semplicemente chiunque lo desideri potrà venire a trovarci, farsi ascoltare, provare i programmi da concerto che potranno poi diventare nostre produzioni. Lo spazio, che si completa con una piccola hall, può ospitare una trentina di persone e sarà dunque a disposizione per conferenze stampa, presentazioni, piccoli eventi privati.

Mentre i lavori erano ancora in corso è arrivato il nostro pianoforte, uno Yamaha tre quarti di coda perfettamente adatto per dimensioni e timbro al nostro spazio; presto arriverà anche un bellissimo clavicembalo firmato da Mascheroni, uno dei migliori costruttori di questi strumenti. Soprattutto, è arrivata Venice Classic Radio con le sue attrezzature, che ci permetteranno di realizzare dirette, streaming, e di aprire al mondo dei media.

Registreremo, e a volte filmeremo grazie al nostro partner tutto ciò che faremo, sempre nell’intento di creare un rapporto nuovo ed esclusivo con i nostri artisti, che collaborando con noi avranno la sicurezza di avere a disposizione uno spazio dedicato a loro e aperto tuttavia anche al pubblico, che in breve potrà usufruire di una strepitosa collezione di circa quattromila LP, capace di coprire un arco pressoché completo della discografia dal Primo Novecento ai giorni nostri. La Casa della Musica, su richiesta e previo accordo con Musicmedia, è infatti a disposizione di chiunque ne faccia richiesta come spazio in cui far incontrare musica, arti figurative, letteratura, poesia. Un luogo già unico nel panorama discografico, che nei nostri sogni diventerà un punto d’incontro ambito e un polo d’attrazione per la cultura milanese.

-Mario Marcarini-
General Manager Concerto Classics

Per informazioni e prenotazioni:
press@concertoclassics.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *