06 Giugno 2013

“In ‘Armonia’ per scoprire le Marche” – Il resto del Carlino

“La musica per svelare i tesori nascosti delle Marche, una regione tutta da scoprire. È la filosofia del festival di musica da camera “Armonie della sera”, presentato ieri nella sala Pietro da Cortona dei Musei Capitolini, a Roma. La nona edizione di “Armonie della Sera” suggella il prestigio del festival nato nel piccolo borgo di Ponzano di Fermo ed identificato con la splendida Chiesa romanica di San Marco, esteso poi ai luoghi più belli e rappresentativi delle Marche. L’edizione 2013 presenta importanti novità e si annuncia con una serata, come sempre, di “anteprima festival” che anticiperà di circa un mese l’apertura ufficiale. Un concerto dedicato a pagine straordinarie della letteratura cameristica, fissato per sabato 8 giugno, a Ponzano di Fermo, ore 21.15, nella Chiesa di San Marco. Ne saranno interpreti il Kosovo String Trio assieme al pianoforte di Marco Sollini e Salvatore Barbatano, ideatori e organizzatori del festival, per un itinerario dedicato a due magnifici Quartetti di Schumann(op.47) e Brahms (op.60); musica di commovente bellezza. La nuova stagione si presenta ancora una volta ricca e preziosa, con 14 appuntamenti che vedranno alternarsi illustri artisti, a partire dalla serata inaugurale del 6 luglio con il concerto programmato nella grande Chiesa di San Domenico di Fermo, sino al 9 agosto. L’apertura ufficiale a Fermo, per viaggiare poi, un concerto dopo l’altro, tra Porto San Giorgio, Genga, con la suggestiva cornice delle Grotte di Frasassi, Grottazzolina, Porto Sant’Elpidio, Ascoli Piceno, Macerata, Pesaro, per un serie di incontri di eccezione con artisti del calibro del pianista armeno Armen Babakanian, del Quartetto della Scala, il violinista Francesco Manara, il violoncellista Enrico Bronzi, solo per citarne alcuni. Tanti anche gli eventi collaterali, le mostre, gli appuntamenti in poesia, per una carrellata di bellezza declinata in tutte le sue forme.” Per l’originale clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *