L'Avana, 31 luglio 1847 - 29 aprile 1905

Ignacio Cervantes

Figura centrale della musica cubana nell’ultimo terzo del XIX secolo, fu pianista di rilievo, direttore d’orchestra e pedagogo di importanti musicisti. Studiò a L’Avana con Nicolás Ruiz Espadero e Louis Moreau Gottschalk  e poi con i grandi maestri Antoine François Marmontel e Charles Alkan del Conservatorio Imperiale di Pargi, dove ottenne un Primo Premio Straordinario di Pianoforte e altri due di categoria comparabile, in Armonia e Contrappunto e Fuga. Conobbe personalmente Rossini, Liszt, Gounod e Paderewski. Come concertista eseguì il repertorio romantico e le proprie opere, esibendosi nei teatri più famosi di Francia, Spagna, Stati Uniti, Messico e Cuba. Fece parte degli storici duetti con i violinisti José White e Rafael Díaz Albertini, ed accompagnò le celebri cantanti Cristina Nilsson e Adelina Patti.  Fu costretto all’esilio politico da Cuba a causa della sua partecipazione alla lotta per l’indipendenza. Compose musica sinfonica, da camera, un’opera, una zarzuela, pezzi per voce e pianoforte, così come opere pianistiche di notevole importanza, tra le quali primeggiano le danze cubane. Nell’opera di Cervantes sono rimasti impressi con grande equilibrio i due aspetti del romanticismo americano: da un lato la continuità dell’estetica europea, dall’altro il nazionalismo creolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *