Roma, ca 1600 – ca 1662

Giuseppe Giamberti

Studiò Giovanni Bernardino Nanino e Paolo Agostini, entrambi attivi in Roma. Il primo ebbe un influsso molto grande come insegnante, fra i suoi allievi si ricordano fra gli altri Felice Anerio, Gregorio e Domenico Allegri, Antonio Cifra e lo stesso Agostini, organista e maestro di cappella di San Pietro e tra gli inziatori della scuola barocca romana. Succedette a quest’ultimo nell’incarico di organista presso l’Arciconfraternita dell’Orazione e Morte.
Maestro di cappella presso il Duomo di Orvieto e in varie chiese romane, fu maestro dello stile polifonico. La sua produzione è prevalentemente sacra e conta varie Messe (fra cui la Messa Veni Sponsa Christi a quattro voci) , Mottetti ed Antifone di grande qualità stilistica; ma anche una notevole produzione profana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *