Fabio Bellofiore

Nato a Torino nel 1964, si diploma brillantemente sotto la guida del M° Fantini e successivamente si perfeziona con il M° Brengola alla Accademia Chigiana di Siena, il M° Yokanovic, il M° Mosesti ed il M° Marin.
Ha collaborato per numerosi anni, risultando vincitore in moltissime audizioni, con prestigiose Orchestre sinfoniche quali l’Orchestra della RAI di Torino (con la quale ha eseguito performance in italia ed all’estero con famosissimi solisti e direttori d’orchestra), l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, l’Orchestra dei Filarmonici di Torino e la Piccola Sinfonica di Milano.
Specializzatosi con i Wien Barok in musica antica è stato Solista in numerose formazioni barocche, con le quali ha effettuato concerti da solista in Italia, Svizzera, Germania, Belgio, Inghilterra ed Olanda, tra cui spicca il prestigioso Festival Mozart di Lille, eseguendo i concerti di Giovanni Battista Somis per violino ed archi nella gran sala del Palazzo comunale. Ha inciso per Tactus “La Bersabea”, un oratorio di Giulio D’Alessandri, per Amadeus i concerti ed i quintetti di Mauro Giuliani e per Opus 111 di Parigi un CD con musiche di Isabella Leonarda, donna compositrice del primo barocco italiano. Al riguardo il critico musicale americano Brian Robins in un articolo pubblicato dalla rivista Fanfare ha scritto che “viene fuori dal violino di Fabio Bellofiore la migliore esecuzione che si possa udire, in stile ma piena di impeto drammatico e proiettata nel miglior modo italiano di far musica su strumenti antichi”.
Dal 2001 è fondatore dell’ensemble barocco “Isabella Leonarda” ed in qualità di primo violino, si esibisce per diverse manifestazioni e festival.
Nell’ ottobre 2003 ha inciso per la casa discografica “SvaNa srl” musiche di Suor Maria Xaveria Peruchona orsolina del 600 e nel 2007 “Il quaderno dell’Imperatrice” di Farinelli per la Casa discografica “Concerto Classics”.
Nel 1999 ha vinto il premio “Umberto Barozzi” per l’arte, prestigiosissimo riconoscimento artistico sponsorizzato da Provincia e Comune di Novara sotto il Patrocinio del Presidente della Repubblica, assegnato l’anno precedente al pianista Simone Pedroni.
È docente di ruolo di violino nella S. M. S. strumentale “Duca d’Aosta” di Novara, a seguito di concorso vinto con il massimo dei voti.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *