Napoli, 15 aprile 1980

Emiliano Borrelli

Nato a Napoli il 15 aprile 1980, inizia gli studi di composizione sotto la guida del M° G. Turaccio, diplomandosi nel 2009 presso il Conservatorio di Salerno; in seguito perfeziona i suoi studi presso il Conservatorio di Roma sotto la guida del M° L. Verdi. Consegue, inoltre, i diplomi di Pianoforte, Strumentazione per Banda e Didattica della musica, rispettivamente presso i Conservatori di Campobasso, Avellino e Salerno. Il suo linguaggio compositivo degli ultimi anni viaggia attraverso la sperimentazione di diverse tecniche espressive che lo hanno portato ad esplorare svariati universi musicali contemporanei. Il suo ambito principale rimane quello della musica contemporanea ma si interessa anche ad altri ambiti come quello delle sonorizzazioni, musica di scena, musica leggera. Il suo stile musicale, in ambito serio, si indirizza verso la creazione di un linguaggio musicale che guarda verso il futuro senza, per questo, cancellare completamente il passato, che ama far esprimere gli strumenti senza snaturarne la propria natura; le caratteristiche principali sono l’uso di campi armonici, la ricerca di contrasti timbrici e ritmici, fusione di diversi linguaggi musicali, ricerca di sonorità originali e pregnanti, derivate da impasti o virtuosismi strumentali. Ha partecipato, con le sue composizioni, ad eventi e festival organizzati da importanti associazioni e organizzazioni come il CRM, L’Accademia filarmonica romana, Fondazione Musica per Roma – PMCE (Parco della Musica Contemporanea Ensemble). Ha, inoltre, rapporti di collaborazioni con diverse case editrici come Sifare, Armelin Musica, Concerto Classics. Negli ultimi anni, in aggiunta all’attività compositiva, si sta dedicando alla ricerca e revisione di musica rara, in collaborazione con il musicologo Paolo Santarelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *