Corrado Rovaris

Corrado Rovaris è Direttore Musicale di Opera Philadelphia dal 2004, e collabora regolarmente con le maggiori istituzioni musicali italiane ed estere.

All’inizio del 2011 Corrado Rovaris è stato nominato Direttore Musicale e Direttore Principale di Artosphere, festival primaverile annuale presentato al Walton Arts Center in Arkansas. Dopo aver compiuto gli studi musicale al Conservatorio G. Verdi di Milano inizia una carriera che lo porta a collaborare con diversi complessi tra cui la Filarmonica della Scala, Orchestra Nazionale della Rai, l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, la Metropolitan Orchestra di New York, l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestre de Chambre de Lausanne, la Danish Radio Sinfonietta di Copenhagen, l’Orchestra Sinfonica “Giuseppe Verdi” di Milano, l’Orchestra Haydn di Trento e Bolzano, l’Orchestra “I Pomeriggi Musicali” di Milano. Attivo anche in campo operistico ha diretto produzioni al Teatro alla Scala, al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, alla Fenice di Venezia, al Teatro Regio di Parma, al Teatro Regio di Torino, al Teatro Comunale di Bologna, all’ Opera di Francoforte, all’Opéra de Lyon, al Théâtre Municipal de Lausanne, alla Japan Opera Foundation, al Rossini Opera Festival, al Festival Pergolesi Spontini di Jesi, al Festival della Valle d’Itria, al Festival Monteverdi di Cremona, al Garsington Opera Festival, al Sante Fe Opera Festival, al Glimmerglass Opera Festival.

Tra gli impegni recenti ricordiamo: La Bohème, L’Elisir d’amore, Turandot, Tancredi, Le Nozze di Figaro, Die Zauberfloete,  Don Carlo,  Cold mountain di Higdon, La Traviata a Philadelphia; Il barbiere di Siviglia a Trieste, Pordenone e Montecarlo; Don Carlo a Oviedo; Artaserse di Hasse al Festival della Valle d’Itria di Martina Franca; La Betulia Liberata al Festival Wratislavia Cantans di Wroclaw; Gott segne den König di Spontini in prima ripresa moderna a Jesi; Ainadamar di Osvaldo Golijov all’Opera Company di Philadelphia e ad Oviedo dove poi è ritornato per Così fan tutte; concerti sinfonici con l’Orchestra del Teatro Petruzzelli di Bari; Roberto Devereux a Toronto; Anna Bolena, Requiem di Donizetti e un concerto lirico al Festival Donizetti di Bergamo; Lucia di Lammermoor a Nancy e Santa Fe; Il Barbiere di Siviglia a Montecarlo; una serie di concerti sinfonici a Milano; concerti sinfonici con l’Orquesta Sinfónica del Principado de Asturias.

Gli appuntamenti venturi prevedono A Midsummer Night’s Dream, Lucia di Lammermoor e La Bohème all’ Opera Philadelphia, sempre a Philadelphia dirigerà a Quiet Place in collaborazione con il Curtis Institute of Music; Anna Bolena alla Canadian Opera Company di Toronto; Italiana in Algeri al Santa Fe Opera Festival una serie di concerti sinfonici a Monaco di Baviera con la Bayerischer Rundfunk.

Gennaio 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *