Andria, 1705 - Bologna 1782

Carlo Broschi detto Farinelli

Farinelli non è solo quel fenomeno che mandò in visibilio il pubblico dei piè famosi teatri europei grazie ai suoi prodigiosi virtuosismi vocali, ma fu anche un colto musicista che esportò con successo la musica italiana e seppe valorizzarla. Un innato senso diplomatico unito ad una profonda umanità e capacità relazionale favorì, nella seconda fase della sua vita, il trasferimento del cantante presso la Corte di Madrid (1737) al servizio di Filippo V, Ferdinando VI e Carlo III. Soprattutto grazie a Ferdinando VI il Farinelli fu insignito di prestigiosi Titoli nobiliari ed i propri servizi superarono il confine musicale. Divenuto uomo ricco e potente, esercitò a Corte anche una notevole influenza politica e forse quest’ultima è la ragione dell’allontanamento da Madrid nel 1759 ad opera di Carlo III. Il ritorno in Italia nel 1761 coincide con l’ ultima fase della sua vita, caratterizzata dall’ agiatezza economica, ma anche da un profondo senso di solitudine e malinconia, alleviato unicamente dai “pellegrinaggi” di illustri musicisti, tra cui il giovane Mozart, nella sua regale villa di Bologna.
Carlo Broschi si formò musicalmente a Napoli nella scuola di Niccolò Porpora, uno dei piè famosi operisti italiani del ‘700, mentre in Spagna collaborò con Domenico Scarlatti. Entrambi i compositori contribuirono ad affinare il suo gusto musicale, soprattutto dal punto di vista strumentale: è noto che il Farinelli non solo cantava, ma era pure un buon cembalista e violista da gamba. Durante il soggiorno spagnolo si dilettò nel comporre arie e sonate per strumenti a tastiera, rielaborò inoltre alcune “Arie da baule” di altri compositori che lo avevano reso celebre nei teatri di tutta Europa.
Tra la scarsa produzione musicale del Farinelli spiccano sei arie inviate il 30 Marzo del 1753 e dedicate alla Sovrana illuminata Maria Teresa d’ Austria, Imperatrice del Sacro Romano Impero, grande cultrice ed ammiratrice dell’Arte della Musica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *