Antonio Fantinuoli

Diplomato in violoncello si perfeziona nell’esecuzione della musica antica con una particolare predilezione per il basso continuo.

antonio-fantinuoli
Il suo percorso inizia in giovane età come cantore nel coro della chiesa del suo paese dell’entroterra genovese, Campomorone, dove era direttore il M° Flavio Dellepiane. Fu grazie a questo ottimo organista e compositore che venne introdotto alla prassi esecutiva su strumenti d’epoca. Inizia negli anni ’70 a suonare l’oboe barocco affrontando il grande repertorio barocco per coro e orchestra nella doppia veste di cantore ed oboista.
Il violoncello arriverà più tardi, nel 1982, e sarà un percorso rapido ed intensissimo, sotto la guida del M° Marco Guidarini.
Incontrerà il violinista Fabio Biondi nel 1988 e sarà da questi selezionato per far parte dell’organico dell’ensemble Hesperion XX diretto da Jordi Savall. Nel 1989 daranno vita ad Europa Galante. Dal 2010 ne ha assunto il ruolo di primo violoncello.
Dal 1989 ad oggi ha fatto centinaia di concerti in tutto il mondo ed effettuato decine di registrazioni: Concerti Brandeburghesi, Suites per orchestra di Bach, le Ultime Sette Parole di Cristo di Haydn, la colonna sonora di Toutes les matines du Monde con Jordi Savall; tutti i dischi di Europa Galante; con Fabrizio Cipriani alcuni dischi di sonate per violino e basso accolti molto favorevolmente dal pubblico e dalla critica, Vivaldi Op. 2, Mascitti e Dall’Abaco Op. 1.
Violoncellista principale di Accademia del Ricercare diretta da Pietro Busca, ensemble piemontese, dallo scorso anno ha iniziato a suonare anche la viola da gamba nella compagine rinascimentale dell’Accademia, ampliando in questo modo il suo percorso strumentale.
Insegna violoncello ai bambini con il metodo Suzuki a Genova e presso il conservatorio di Vicenza presso il quale sarà attivato prossimamente un corso di basso di accompagnamento e violoncello barocco.
Buon chitarrista acustico autodidatta suona con la tecnica definita fingerstyle.

Un commento a “Antonio Fantinuoli”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *